Indragopa

Libri e cucina

Menu Close

ComproBio Sconto 20

Vellutata di cavolfiore

vellutata_cavolfiore

Ricetta semplicissima, molto delicata e quasi non serve scriverla… ma tant’è…
Read more

Marsiglia e la ricetta dell’aioli vegano

aioli

In questi giorni c’è una luce speciale. Mi ricorda il sud della Francia, dove la cosa incredibile è proprio la luce. Che sembra che quando passi la frontiera le abbiano dato una lucidata, che l’abbiano amplificata, resa più luminosa, che abbiano lavato l’azzurro del cielo… non so, in ogni caso la luce nel sud della Francia deve avere qualcosa di particolare, chiedetelo ai pittori.

Read more

Composta di kumquat alla vaniglia

4.composta

Ricomincio con una ricetta semplice semplice per riabituarmi a scrivere.
Comincio dagli ingredienti: i kumquat me li ha regalati mia cognata, che ha un albero bellissimo che fa tantissimi mandarini cinesi, più volte l’anno. Avevo già parlato di questa pianta che ha un gran bel nome, Fortunella, in un altro post.
Read more

Le ricette di Roald Dahl

pot

(Nella foto: patate dolci caramellate)

Mi sono innamorata di questo libro.
A Mumbai (poi vi racconterò), in una libreria piccolissima dove sono stata una mattina intera a spulciare libri di ricette e di foto, improvvisamente da una pila polverosa è uscito questo libro. Costava pochissimo perché, a quanto pare, non interessava a nessuno. Non c’entra nulla con l’India. L’ho aperto perché mi piace moltissimo Roald Dahl.
Read more

Viaggi

joy
(Una barca sul lago di Kandy)

Sono rimasta indietro con i viaggi, oltre che con le ricette. Voi non lo sapete, ma l’anno scorso sono stata in Colombia e avrei voluto raccontarvi qualche storia del mio viaggio, mostrarvi qualche immagine, e persino un paio di ricette, ma non ho avuto assolutamente tempo di farlo e ora è passato un anno e non l’ho ancora fatto. Se qualcuno di voi ha fatto un salto sul mio Flickr, potrebbe avere visto lì qualche foto della verde Colombia. Non solo non vi ho raccontato la Colombia, ma nel frattempo ho fatto molte altre cose e ora sono appena tornata da un altro viaggio in India e Sri Lanka.
Read more

Pasta madre con il kefir d’acqua

pane_kefir

Quest’anno la mia amica Marina mi ha fatto proprio un bel regalo. In un vaso di vetro, immersi in un’acqua trasparente, fermenti di kefir d’acqua. Ne ho sempre sentito parlare, ma solo ora ho imparato meglio di cosa si tratta.

Il kefir è una creatura vivente, abbastanza particolare. Si presenta sotto forma di piccoli grumi trasparenti. È un insieme di batteri e lieviti che, fermentando, producono una bevanda ricca di fermenti lattici, un probiotico che, a quanto pare, è ancora più potente di quelli in commercio.
Read more

Primo Levi e il polacco

[…] io sono un uomo che parla e che ascolta. Il linguaggio degli altri mi colpisce molto. E tento, cerco di servirmi bene del mio linguaggio di italiano. Ora, il polacco era quella lingua incomprensibile che ci aveva accolti alla fine del viaggio. E non era il polacco delle persone civili che sentiamo qui, che sentiamo in questi alberghi, che sentiamo da questi nostri accompagnatori di viaggio. Era un polacco rozzo, era un polacco fatto di bestemmie, di imprecazioni che noi non capivamo. Era veramente una lingua infernale. Il tedesco lo era di più, naturalmente. Il tedesco era la lingua degli oppressori, dei carnefici. Ma molti di noi, e io stesso, qualcosa di tedesco capivamo, non era la lingua sconosciuta, la lingua del nulla. Il polacco era la lingua del nulla. E mi ha fatto molta impressione, proprio ieri sera, incontrare in ascensore due ubriachi polacchi, che parlavano come allora, non come gli altri qui intorno, e parlavano bestemmiando. Parlavano in questa lingua che ci sembrava fatta solo di consonanti. È una lingua veramente infera.

(Ritorno ad Auschwitz)

Le tagliatelle di pura farina di castagne

tagliatelle

Un po’ di tempo fa ero a pranzo in un locale della mia città. La cuoca, gentilmente, viene a parlare con me al tavolo per discutere di cosa posso mangiare e parlando di cibi senza glutine mi dice che esiste un procedimento che consente, riscaldandola in forno, di rendere lavorabile qualunque farina. Anche quelle di legumi, anche quelle che non “stanno insieme”.
Read more

Joe Strummer

Joe_Strummer_alone

Authority is supposedly grounded in wisdom. But I could see from a very early age that authority was only a system of control. And it didn’t have any inherent wisdom. I quickly realized that you either became a power or you were crushed.

L’autorità, in teoria, dovrebbe essere basata sulla saggezza. Ma fin da molto piccolo mi ero accorto che l’autorità era solo un sistema di controllo. E che non aveva nessuna saggezza intrinseca. Mi ero reso conto in fretta che, se non diventavi una potenza, venivi schiacciato.

(Westway to the World)

Ernest Hemingway on families

640px-Ernest_Hemingway_Aboard_the_Pilar_1935

If a man liked his friends’ painting or writing, I thought it was probably like those people who like their families, and it was not polite to criticize them. Sometimes you can go quite a long time before you criticize families, your own or those by marriage, but it is easier with bad painters because they do not do terrible things and make intimate harm as families can do. With bad painters all you need to do is not look at them. But even when you have learned not to look at families nor listen to them and have learned not to answer letters, families have many ways of being dangerous.

(a proposito di Ezra Pound) Se un uomo apprezzava la pittura o la scrittura dei suoi amici, pensavo che probabilmente era come quelle persone a cui piacciono le loro famiglie, e non era educato criticarle. A volte passa parecchio tempo prima che tu critichi le famiglie, la tua o quelle che hai sposato, ma con i cattivi pittori è più facile perché non fanno cose terribili e non fanno male dentro come le famiglie riescono a fare. Con i cattivi pittori, basta non guardarli. Ma anche quando hai imparato a non guardare le famiglie e a non ascoltarle, anche quando hai imparato a non rispondere alle lettere, le famiglie hanno molti modi di essere pericolose.

(A Moveable Feast)